Al personale tutto dell’IC Giacomo Leopardi
Agli alunni
Ai signori Genitori

Saluto del Dirigente Scolastico

È con immenso piacere che oggi, 13 settembre 2016, rivolgo al personale tutto dell’IC Giacomo Leopardi, ai cari alunni “vecchi” e “nuovi” ed ai loro genitori, un cordiale saluto e l’augurio di poter trascorrere insieme un anno scolastico sereno e proficuo per tutti. I capisaldi della nostra offerta formativa, costruita tassello dopo tassello, attraverso un attento lavoro di elaborazione e di confronto tra tutti i docenti del comprensivo, reduci da un lungo corso di formazione sul curricolo verticale per competenze, sono ben descritti nel PTOF e nel correlato PDM, ma desidero riassumerli in questi punti salienti qui di seguito elencati, affiché diventino punti di riferimento chiari e condivisi, nonché presupposti per una collaborazione produttiva, trasparente e sinergica tra tutti gli attori coinvolti nell’importantissimo processo educativo a cui, a vario titolo, siamo chiamati a contribuire, svolgendo responsabilmente la propria parte.

  • – Ci impegniamo affinché i nostri alunni possano essere seguiti nel migliore dei modi, dai tre anni (ingresso scuola dell’infanzia) ai 13/14 anni (esame conclusivo del I Ciclo), creando un collegamento verticale tra i contenuti didattici dei tre gradi di scuola, affinché convoglino nei traguardi formativi e nelle competenze previste dal MIUR, a livello nazionale ed europeo.
  • – Fondamentale sarà l’educazione alla Cittadinanza attiva, espressione con cui andiamo a sintetizzare le attività cruciali ed extracurriculari volte alla formazione integrale della persona sotto il profilo:
  • – della consapevolezza della dignità umana (lotta alla cultura dello scarto e dell’emarginazione);
  • – del rispetto della vita, di sé stessi e degli altri;
  • – del dialogo sereno e dell’accettazione inclusiva dell’altro (soprattutto se debole e in difficoltà);
  • – della legalità vissuta nella quotidianità, nel rispetto delle regole condivise e dei diritti/doveri del proprio stato richiamati nel Regolamento d’Istituto e nel Patto di Corresponsabilità;
  • – della scoperta e valorizzazione dei talenti e delle attitudini personali;
  • – del rispetto per l’ambiente (aule e spazi scolastici, suppellettili, strumenti didattici-operativi (personali e non) e della natura (anche educazione al riciclo ed alla raccolta differenziata);
  • – alle regole della “buona educazione di un tempo” (grazie, prego, scusa, per piacere… Buongiorno, Arrivederci…)
  • – alla non violenza (fisica, verbale e mediatica) ed alle sane relazioni;
  • – educazione ai sentimenti ed all’empatia;
  • – alla costruzione di un pensiero critico costruttivo;
  • – Educazione stradale per pedoni responsabili;
  • – Educazione alla lettura ed alla conoscenza dei classici.

L’approccio con i testi classici della Letteratura (soprattutto italiana ma anche straniera), sarà, per scelta della nostra scuola, il veicolo privilegiato per l’educazione delle nuove generazioni ai valori intramontabili dell’essere umano, volti al recupero di quella “Humanitas” così carente nell’odierna società. Tutti gli alunni del comprensivo, in rapporto alle diverse età e modi di apprendimento, saranno guidati dai loro docenti alla lettura, analisi, interpretazione, rielaborazione e contestualizzazione delle pagine più significative dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni (classico selezionato per l’anno scolastico corrente).

  • – Ampliamento dell’offerta formativa cruciali con attività progettuali di Inglese (la scuola è centro di certificazione Trinity), Spagnolo (la scuola è centro di certificazione Cervantes), Musica e Teatro, Arte, Ed. Fisica (Psicomotricità per l’infanzia), corsi di consolidamento/recupero di Italiano e Matematica, corsi di Latino.
  • – Educazione all’osservazione scientifica, alla creatività e manualità attraverso laboratori di Scienze, restauro, arte presenile, falegnameria bricolage (anche pasticceria per gli alunni diversamente abili con collaborazione di enti esterni accreditati),
  • – Educazione alla conoscenza del mondo e delle problematiche attuali (incontri a scuola con esperti, partecipazione a seminari, uscite didattiche finalizzate ecc.).
  • – Educazione alla solidarietà
  • – Educazione all’uso responsabile di Internet
  • – Educazione al pensiero logico-computazionale

Come scuola, desideriamo impegnarci perché al termine di questo “viaggio formativo” lungo 11 anni (3 anni Scuola dell’Infanzia, 5 anni Scuola Primaria e 3 anni Scuola Secondaria di I Grado), ogni alunno del nostro comprensivo possa proseguire il suo percorso di studio e di vita, munito della fatidica “casertani degli attrezzi” (conoscenze/abilità/competenze) e di quella preziosa ricchezza valorizzare indispensabili per lo sviluppo integrale di ogni essere umano.
Chiudo questo mio saluto, con una frase celebre di Maria Montessori, a cui quest’anno abbiamo intitolato il plesso di via Scappi (ex Cappuccini-Colombo), “è dal bambino che si costruisce l’uomo”. Guai a perderne la consapevolezza!
In bocca al lupo e buon viaggio a tutti!
Cordialmente
Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Olimpia Tedeschi
 
 
SCARICA QUI IL DOCUMENTO